PASSI-www.pr3.it-www.corsodivendita.com-oliviero-castellaniEssere straordinari è difficile perché spesso richiede di compiere una serie di piccoli passi, anziché un solo passo da gigante, e i piccoli passi, si sa, richiedono pazienza.

Gli attributi dell’imprenditorialità (rischio, innovazione e visione) sono in parte culturali ed in parte appresi.

A conti fatti valgono sempre gli stessi principi: entrate e uscite, conoscenza del mercato, espansione dove è possibile, prodotti e servizio di qualità.

Il nemico numero uno è la noia.

Per l’uomo di marketing, noia significa sicurezza e prevedibilità, massima concentrazione e poco rischio.

Inutile aggiungere che è vero il contrario.

Bisogna scegliere la via della leggerezza, iniziare in piccolo, ma iniziare, e senza prendersi troppo sul serio.

Molti di noi creano prodotti e servizi che fanno sentire meglio chi li acquista; non è una questione di vita o di morte, ma di rendere più piacevole la giornata.

Se non riusciamo a rilassarci e a divertirci un poco, diventiamo noiosi.

Ho letto paginate su come rendere piacevole la vita, dalle più scherzose, a quelle più dotte, e di tutte posso proporre una brevissima sintesi, che non ha grandi pretese, ma che, in fondo, può far riflettere propositivamente.

  1. La vita dipende dall’atteggiamento che assumiamo nei suoi confronti. Ognuno di noi può scegliere quale atteggiamento adottare, e l’atteggiamento modifica sia la nostra vita, sia quella di chi ci circonda
  2. Gli atteggiamenti negativi non risolvono quasi mai i problemi. Quando qualcosa va male o crea malessere, ci inacidiamo e ne attribuiamo la colpa alle persone sbagliate. Possiamo risolvere il problema, ma l’acidità resta un sovrappiù inutile. Risolviamo il problema senza atteggiamenti negativi e tutti staremo meglio.
  3. Massimizzare le opzioni. Se ci ostiniamo a vedere un’unica possibilità di fare le cose, il nostro lavoro e la nostra vita quotidiana (e altrui) rimangono bloccati e senza via d’uscita. Prima di decidere come una cosa vada fatta, prendiamo in esame altre possibilità. In ogni iniziativa, grande o piccola che sia, apriamoci a tutte le opzioni possibili e confidiamo poi nella nostra capacità di saper scegliere quella migliore per la situazione del momento.
  4. Non lasciamo che i semi ci impediscano di gustare il frutto. Sembra una sciocchezza ma in alcune scuole di pensiero è consigliata come terapia quotidiana. Ripeterlo tutti i giorni sembra aiuti a cambiare atteggiamento.

Ognuno di noi può, a suo modo, diventare straordinario, e rendere più piacevole la propria vita.

Poter dire di si o di no, e avere la forza di prendere decisioni autonome, aiuta a credere in se stessi e ad influire in modo assai più deciso sul proprio futuro.

E questo, a conti fatti, è ciò che tutti, poveri o ricchi, a casa nostra o in un luogo lontano, desideriamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.