Esprimere le proprie qualità gioca un ruolo chiave nel lavoro in termini di efficienza e performance nonché di soddisfazione personale.

Costituiscono risorse che permettono di portare a compimento i compiti assegnati, raggiungere gli obiettivi e realizzare i progetti.

Riconoscere le proprie qualità e caratteristiche personali, oltre a manifestare consapevolezza di sé, consente di comunicare gli strumenti preziosi di cui siamo in possesso, strumenti che rappresentano veri e propri punti di forza per ricoprire un dato profilo professionale.

Aldilà del significato che ognuno può dare al termine “qualità personale”, è indubbio che la stessa sia la base per ogni altro tipo di qualità, una base che ci permette di trarre da essa benefici personali, che a loro volta influenzeranno familiari, amici e colleghi.

Ovviamente tutto ciò influenza positivamente l’autostima, visto che il nostro senso di benessere, l’efficienza e l’intero sviluppo, sono in larga parte determinati dai nostri atteggiamenti verso la vita: il modo in cui ci vediamo, le persone che ci circondano, e così via.

Fra le innumerevoli qualità che possono farci emergere guadagnando la considerazione degli altri, gli esperti del “marketing personale” ne hanno individuate 8, conosciute come “la regola delle 8c”, che sono ritenute qualità/attributi utili e necessari per sviluppare un efficace brand personale.

In sintesi:

1. Consapevolezza Il punto di partenza: la consapevolezza del proprio valore, delle proprie capacità, ma anche dei propri limiti e delle possibilità offerte dal mercato, dalla tecnologia, dalla società.

2. Costanza Essere costanti nell’impegno, nel promuoversi ma anche nel rispettare gli impegni presi; darsi anche tempo per realizzare i propri obiettivi.

3. Coerenza Essere coerenti tra ciò che diciamo e ciò che facciamo, tra lato pubblico e quello privato, tra promesse e fatti concreti.

4. Chiarezza Avere chiarezza di obiettivi, di chi siamo, a chi ci rivolgiamo, ma intesa anche come trasparenza nel proporsi e nell’agire.

5. Coraggio Ci vuole davvero coraggio per diventare più visibili, esprimersi in pubblico e online, commentare e condividere le proprie idee ed esperienze, anche per ammettere i propri errori.

6. Competenza Una qualità da sviluppare in modo permanente attraverso l’esperienza, l’apprendimento e l’ascolto continuo.

7. Convincimento Essere convincenti non vuol dire vender fumo, ma essere assertivi e proattivi. Trovare il modo di fare davvero la differenza concretamente.

8. Creatività Per trovare nuove soluzioni e nuovi modi di lavorare, di proporre idee e progetti, per cercare sempre di rinnovarsi.

L’interazione molto intensa di chi, puntando sulla proprie ed altrui qualità, riescono a trovarsi in un contesto in cui i singoli, come persone e come professionisti, si amalgamano, unitamente alla capacità di integrare competenze diverse, genera contesti e situazioni in cui è possibile ricostruire una “etica sociale” e una progettualità resa ad interessi di più ampio respiro.

La qualità crea autostima, e l’autostima è la base della qualità; è indispensabile, perciò, contribuire al realizzare una società in grado di ispirare ogni individuo ad esprimere il massimo del proprio potenziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.