PAURA-FEAR-www.pr3.it-www.corsodivendita.com-oliviero-castellaniLa paura può minare anche una vita brillante, più di quanto si possa immaginare.
Ognuno di noi, in virtù della propria natura umana, ha il potenziale per realizzare grandi cose, ma è il tarlo della paura, che alberga in qualche angolo della testa, che ci impedisce di pensare in grande, o quantomena pensare in modo possibilista rispetto a sfide che, all’apparenza, potrebbero sembrare non affrontabili.
La vita è impegnativa, esaltante e piena di insegnamenti.

1. Non si cresce nella normalità
Se si rimane all’interno della propria zona di comfort, non si cresce.
Per crescere occorre riconoscere i propri limiti e affrontare le proprie paure.

2. Se non proviamo, non possiamo sapere se . . .
E’ facile rifiutare, trovare mille scuse, per non affrontare i nostri limiti e le nostre paure.
Ma è importante trovare quelle motivazioni che ci aiutino a riconoscere le opportunità che ci possono aiutare a fare esperienza e crescere.

3. Oltre le nostre paure, troveremo la nostra fiducia
Superando la nostra zona di comfort, facendo quello che abbiamo paura di fare, accresceremo la fiducia in noi stessi.

4. La vita è breve
Una vita ricca è quella fatta di “ricche avventure” e non quella del “facciamo quel che si può”.

4 Responses to 4 pensieri per battere la paura che . . . .

  1. Laura Castrucci scrive:

    Non sono così d’accordo con Michele. Magari fosse così!! Sicuramente il primo passo per superare le proprie paure è prenderne coscienza ma è solo l’inizio. La vera libertà arriva dopo un lavoro su se stessi, cosa che in pochi hanno il coraggio di affrontare. Io l’ho fatto e non potevo fare scelta migliore nella mia vita!

  2. Antonio Davanteri scrive:

    Argomento interessante e attuale. Merita riflessione per dare eventuale contributo di interesse. Grazie

  3. Michela Mastrodomenico scrive:

    Sono parole che ci accompagnano sempre nel nostro cammino di vita.
    Specialmente la paura, l incertezza di non farcela in tante cose, nel lavoro , nella vita privata e poi subentra anche lei la speranza :”speri che le cose possano cambiare in meglio, speri di ricevere qualcosa, speri magari in tante cose ma in realtà La speranza non è altro che un appiglio a un qualcosa che non è detto che avvenga.
    Preferisco affrontare la realtà di tutti i giorni anche con le mie paure…..e vivere meno di speranza…..

  4. Nadia Monticelli scrive:

    Grazie Oliviero per le tue considerazioni. Molto vere, soprattutto di questi tempi. Prima di tutto, come hai giustamente sottolineato, occorre riflettere sul vero motivo dei nostri timori per valutare attentamente la situazione e prendere i necessari provvedimenti. La vera risposta ai blocchi che la paura può causare è il coraggio, un potente catalizzatore che permette di passare dall’inibizione all’azione, dalla non scelta alla scelta. Ci si può affidare al coraggio per approfondire la conoscenza di sè, e quindi agire per favorire il cambiamento, trovare la forza per andare avanti, optare per scelte più libere e personali e anche meno influenzate dalle emozioni transitorie. Il tema è molto vasto ma può essere anche molto stimolante per le persone interessate a generare il cambiamento partendo, appunto, da se stesse,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.