Riscoprire la propria creatività

Riscoprirsi creativi vuol dire ricordarsi e attivare la propria natura più autentica, quella che ci insegna a cogliere con curiosità e meraviglia la vita, e ci aiuta ad essere centrati e allineati con la nostra natura.

Così ci accorgiamo che la nostra vita è nel mezzo di un flusso di energia, cui possiamo attingere a piene mani: imparando ad “esserci” in questa energia possiamo capire di che cosa abbiamo veramente bisogno nella vita, riscoprendone lo scopo vero.

La creatività, secondo alcuni, è semplicemente la capacità di darci respiro, movimento, consapevolezza e di far ritrovare noi stessi; per altri è la manifestazione dell’universo che agisce attraverso di noi.

Creatività è una parola molto usata, e talvolta abusata, soprattutto in questo inizio di millennio.

In una società che propende verso la Scienza e la Tecnologia, la persona ha bisogno di riacquistare un proprio valore.

La creatività è una capacità che hanno tutti gli esseri viventi, non è una prerogativa di pochi uomini, non è neanche una prerogativa solo umana; ogni pianta è diversa dall’altra, ogni roccia ha forme particolari.

Si può parlare di creatività senza parlare di arte.

La creatività è vivere in pieno, con completezza la propria vita.

Gli uomini creativi non sono solo i musicisti, i pittori, ma tutti coloro che sono in grado di esprimere la propria energia vitale, in qualunque forma essa possa venire.

La creatività può essere espressa in ogni attimo della nostra vita, attraverso le percezioni, i movimenti, le azioni, non fermandosi alla superficie, alle apparenze, ma andando in profondità, con il cuore.

Potremmo anche trovare nuove associazioni nella nostra mente, nuove fantasie, figure che non avremmo mai immaginato.

Potremmo sentire degli odori, delle fragranze oppure i nostri occhi potrebbero fissarsi su una particolare brillantezza riflessa nella luce…

Quando attiviamo la nostra attenzione, la dimensione su ciò che siamo focalizzati cambia completamente, si espande all’infinito, possiamo andare avanti per giorni, mesi, anni, sempre scoprendo cose nuove.

Quando creiamo, focalizziamo la nostra attenzione e tutto ci appare più semplice, chiaro.

Ciò che “creiamo” è semplicemente la scoperta di qualche cosa “che esiste già”, semplicemente abbiamo tolto le barriere che limitano le nostre percezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *