Seguire il proprio chiaro di luna interiore

Potremmo avere il lavoro migliore e più pagato del mondo, ma se sentiamo di preferire qualcosa di meno accattivante e remunerativo, non prospereremo, così come non può finire bene una storia d’amore con la persona sbagliata: non possiamo avere il vero successo se ci troviamo in situazioni contrastanti con le nostre esigenze intime.
Quando siamo inquieti e insoddisfatti, quando, seppur tutti gli altri ci dicono che abbiamo una vita invidiabile, ci sentiamo come in un vestito estremamente stretto, questo è il momento in cui occorre, come diceva Allen Ginsberg “seguire il proprio chiaro di luna interiore”.

2 pensieri su “Seguire il proprio chiaro di luna interiore”

  1. Non credo che il successo, il denaro, la posizione sociale possano appagare in sé. Se non si ereditano o si possiedono per censo sono il risultato del proprio agire non l’obiettivo. A certi livelli conta la prossima sfida, Il mettersi continuamente in discussione, il rischio, il potere. A livelli normali è arduo ottenere grandi risultati (professionali, economici e personali) ma la vera difficoltà sta nel mantenerli nel tempo. Senza convinzione assoluta, passione e determinazione non si va da nessuna parte e quindi è difficile (non impossibile) fare bene in un campo senza queste caratteristiche. Diverso è il caso di chi ha più passioni e riesce a coltivarle entrambe ad alti livelli. Ad esempio, Enzo Jannacci è un buon cantautore e un buon chirurgo. Roberto Vecchioni un cantante e un professore di liceo. Altri casi dimostrano la presenza di più attitudini coltivabili contemporaneamente. Infine ci sono i casi più comuni. Il manager che si sente poeta o quello che vorrebbe fare lo skipper o il cosmonauta. Il frustrato, il sognatore e l’indecisionista… Siamo però in un altro campo. Quello del “voglio ma non posso”. @ Oliviero. Alcuni, pochissimi, seguono il “chiaro di luna interiore” altri, la stragrande maggioranza, vive questa contraddizione per sempre. La posizione, la famiglia, i figli che devono studiare, l’amante, ecc. Ogni scusa è buona per rimandare a domani la decisione….
    Mario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *